Il turismo come opportunità di rigenerazione sostenibile dei centri storici minori

Daniela Melis

Resumen


In che modo il turismo può essere un elemento che può dare un contributo significativo allo sviluppo e all’innovazione sostenibile urbana?

Questo studio si propone di analizzare gli elementi che caratterizzano alcune iniziative ed azioni realizzate in Italia e in Europa che vogliono far conoscere quei territori non coinvolti dal turismo di massa e promuovere un turismo di qualità; l’obiettivo è quello di avviare una riflessione su ciò che il turismo può e deve fare in particolare per la sostenibilità e la rigenerazione dei centri storici minori.

È necessario avviare un cambiamento, iniziando a considerare il turismo come una grande opportunità e coordinando gli sforzi necessari a valorizzare il potenziale inespresso di questi luoghi.

La presenza di molteplici tipologie di turismo richiede lo sviluppo di un’offerta differente e la definizione di strategie di attrazione dei territori in funzione delle proprie diverse caratteristiche, opportunità che può orientare e guidare i flussi turistici anche verso territori sino ad ora periferici.

L’aspetto originale consiste infatti nell’aver individuato, nelle destinazioni minori, quelle aree in cui la qualità territoriale e la marginalità assumono una connotazione positiva sino a diventare fattori distintivi.

Per un rilancio dei centri storici minori questo studio si è concentrato su un’innovazione di metodo attraverso l’individuazione di una direzione chiara nella quale muoversi mediante una rivisitazione dei ruoli (e delle competenze) delle istituzioni europee e nazionali che presiedono i temi del turismo e della tutela del patrimonio al fine di snellire e semplificare le procedure, i programmi, le attività.


Palabras clave


strategie; centri minori; governance; innovazione



DOI: http://dx.doi.org/10.5821/ace.11.33.5155